Notizie

Centinaia di opere rubate dai nazisti nei musei olandesi

In quarantadue istituzioni olandesi hanno trovato 170 opere d'arte che potrebbero essere rubate o confiscate dai nazisti. Tra questi, 83 dipinti, uno dei quali era nella collezione reale, 26 disegni e 13 oggetti cerimoniali ebraici, che si ritiene siano stati persi tra il 1933 e il 1945. Gli autori vanno da Hans Memling a Wassily Kandinsky.I risultati sono stati pubblicati dal progetto Museale Verwervingen, che dal 2009 ha condotto ricerche approfondite su 163 istituti - membri dell'Associazione nazionale dei musei. L'unica istituzione in cui il lavoro continua è il Rijksmuseum di Amsterdam. Un team di cinque esperti dal 2012 traccia la provenienza di tutti gli oggetti esposti e ha già identificato 22 oggetti potenzialmente correlati ai nazisti rubati.La foresta dell'Aia, affacciata sul palazzo Huys-ten-BosJoris van der Hagen1670 Il processo di restituzione - o il trasferimento di opere ai proprietari originali o ai loro discendenti - è già iniziato. Tra le opere già restituite c'è un dipinto dell'artista barocco Joris van der Hagen della collezione reale. La regina Juliana la comprò nel 1960 e nel 2015 fu annunciato che si trattava del bottino nazista. La tela intitolata "La foresta dell'Aia che sovrasta il palazzo di Huys-ten Bosch" è stata rimossa dal caveau della banca ad Amsterdam durante la seconda guerra mondiale e ora è tornata agli eredi dei proprietari originali. La nonna dell'attuale re Willem-Alexander non conosceva l'origine del paesaggio.
Nel Museo della città di Amsterdam è stato trovato l'acquerello Acvarel (dall'italiano "Aquarello"), una tecnica ben nota di disegno con pitture a base d'acqua, inventate nell'Art. III. in Cina. Le vernici all'acqua diventano trasparenti dopo la dissoluzione in acqua, quindi, quando applicate su carta granulosa, l'immagine appare ariosa e sottile. A differenza dei dipinti ad olio, non ci sono tratti strutturati nelle pitture ad acquerello.Per saperne di più su Wassily Kandinsky, che apparteneva a un collezionista ebreo, fino a quando non fu venduto all'asta nel 1940. Attualmente, l'obbligo di restituzione è all'esame dell'autorità governativa competente nei Paesi Bassi.Wassily Kandinsky, "Veduta di Murnau con una chiesa" dalla collezione del Museo di Van Abbe Nel frattempo, a gennaio, un comitato di restauro ha deciso che il consiglio comunale di Eindhoven avrebbe potuto lasciare gli altri lavori di Kandinsky al Van Abbe Museum - "Vista di Murnau con una chiesa". I membri della commissione non hanno trovato prove sufficienti del fatto che il collezionista di origine ebraica, una volta di proprietà, Johann Margaret Stern-Lippmann, avesse perso la sua immagine durante il dominio nazista.
Altri casi sono ancora meno trasparenti. Il Museo della città ha due opere di Henri Matisse con un passato sfocato - un disegno di gesso nero intitolato "Standing Nude" (1900) e il dipinto "Odalisca" (1921).OdaliscAnri Matisse1923, 61 × 74 cmQuesta foto era un regalo anonimo realizzato nel 1940. È possibile che il proprietario ebreo abbia cercato di nascondere le preziose opere d'arte in questo modo prima che i nazisti salissero al potere. E lo schizzo era un regalo di un uomo d'affari tedesco di origine ebraica, che lo ha donato a terzi in circostanze misteriose. Ora il museo è in contatto con i parenti Leggi anche: Il processo per il dipinto di Pissarro, rubato durante la seconda guerra mondiale, è stato perso da una coppia dagli Stati UnitiSalome con la testa di Giovanni Battista Yang Adam Cruzemann 1861, 120 × 90 cm Tra gli altri oggetti che il progetto Museale Verwervingen ha identificato come potenzialmente rubati, è elencato come Salome con la testa di Giovanni Battista di John Adam Cruzemann del Rijksmuseum. L'immagine è andata sotto il martello nel 1943 ad Amsterdam. Il suo venditore è sconosciuto, ma la casa d'aste è sospettata nelle transazioni con proprietà confiscate. Arthiv: leggici su Telegram e guarda su Instagram
Basato su notizie artnet

Guarda il video: Sbarca a Osimo la collezione Cavallini-Sgarbi con oltre 100 opere (Ottobre 2019).

Загрузка...