Notizie

Le classi d'arte salvano dalle malattie e risparmiano sull'assistenza sanitaria

L'arte prolunga la vita e migliora la sua qualità. Sembrerebbe che tutti conoscano questa banale verità. Tuttavia, solo ora ha ricevuto una giustificazione medica e finanziaria. Il gruppo parlamentare britannico per l'arte e la salute, compresi i rappresentanti di tutte le parti, con cifre in mano, dimostra che la pratica medica prescritta per alcuni pazienti può portare a un forte calo del numero di ricoveri e risparmiare denaro per il sistema sanitario nazionale.La raccolta delle prove ha avuto luogo nell'arco di due anni. Il rapporto finale contiene centinaia di interviste e dozzine di case study che mostrano quanto l'arte possa contribuire alla salute e al benessere.La più famosa artista messicana Frida Kahlo ha iniziato a disegnare, dopo essere stata incatenata in un letto d'ospedale dopo un grave incidente. Fino alla fine della sua vita, la pittura l'ha aiutata a far fronte a malattie fisiche e mentali.Gli specialisti guidati dagli ex ministri della cultura britannica Alan Gowart (Partito laburista) e Edom Wisey (Partito conservatore) sostengono che l'arte può sostenere le persone, salvarle dalle malattie, aiutarle a vivere più a lungo e meglio, e salva il budget per i servizi sanitari e sociali.
Secondo Baron Gowart, una revisione così completa delle prove non è mai stata compilata prima. "Gli scettici dicono: dov'è la prova dell'efficacia delle arti nell'assistenza sanitaria? Dove sono le prove del risparmio di denaro? Lo dimostriamo nel nostro rapporto ", il quotidiano The Guardian ha citato il politico.

Il rapporto si riferisce al progetto tematico Artlift nel Gloucestershire, dove i pazienti con una vasta gamma di condizioni - dalla depressione al dolore cronico e all'ictus - hanno seguito un corso di otto settimane, tra cui poesia, ceramica, pittura, mosaico o pittura.
L'analisi costi-benefici ha mostrato una riduzione del 37% nel numero di visite ai medici e una diminuzione del 27% nel numero di ricoveri ospedalieri. Pertanto, il risparmio del sistema sanitario nazionale ammontava a 216 sterline per paziente.

A sinistra: l'artista ucraina Tatyana Yablonskaya dopo un ictus, sofferto nel 1999, era in una sedia a rotelle e con un braccio destro paralizzato. Poi ha imparato a dipingere con la sinistra e ha preso il pastello. "Sono felice nel mio spazio limitato", ha detto, "sono ottimista riguardo alla vita, specialmente ora, [...] ho visto che puoi scrivere ciò che c'è intorno, riprodurre il mondo felice, il mondo che mi guarda".

Un altro risultato importante è stato il progetto Strokestra, organizzato dalla Royal Philharmonic Orchestra e dal servizio medico HICSS. L'86% dei pazienti con ictus ha ammesso che la pratica della musica, incluse le percussioni e la conduzione, ha alleviato i sintomi e ha migliorato il sonno Leggi anche: Disegnare un modello nudo migliora la memoriaOspedale improvvisato. Monet dopo l'incidente in Shayi Frederick Bazille1865, 47 × 62 cm Il rapporto presenta anche materiali di artisti, tra cui David Shrigley e Grayson Perry. Scrivono: "La creazione di opere d'arte e il fascino per loro solleva il nostro spirito e ci mantiene sani di mente. L'arte, come la scienza e la religione, ci aiuta a capire il significato della nostra vita, e il significato è sentirsi meglio ".
Gli autori del rapporto hanno proposto 10 raccomandazioni "modeste e fattibili" che non richiederebbero spese governative aggiuntive o modifiche legislative. Tra questi - la creazione di un centro strategico con finanziamenti privati ​​per sostenere le migliori pratiche, promuovere la cooperazione e coordinare la ricerca: i rappresentanti dell'attuale governo hanno approvato il rapporto e hanno promesso di agire in base alle sue raccomandazioni.
  • David Shrigley, illustrazione per il rapporto della commissione interfacciale del Parlamento britannico
  • David Shrigley, illustrazione per il rapporto della commissione interfacciale del Parlamento britannico
Quasi contemporaneamente alla relazione dei parlamentari britannici, i risultati della ricerca sono stati pubblicati alla Drexel University (Philadelphia). Gli scienziati americani hanno confermato la congettura secondo cui il disegno e la colorazione stimolano il flusso di sangue verso aree del cervello responsabili della ricompensa. Le stesse aree sono responsabili del piacere di ballare, ridere e mangiare cioccolato. Allo stesso tempo, il disegno libero è più efficace, piuttosto che dipingere i contorni già pronti. Leggi anche: 10 motivi per insegnare a un bambino a disegnare più 10 primi capolavori di grandi artistiAll'età di 21 anni, Henri Matisse non ha sopportato un intervento di appendicite molto bene e si stava riprendendo da molto tempo. Per intrattenere suo figlio, sua madre gli ha portato una scatola di colori e un album. "Quando ho iniziato a disegnare, mi sembrava di essere in una sorta di paradiso", più tardi ha ricordato l'artista Griffinage (o "dudling", ovvero gli schizzi improvvisati fuori controllo creati in modo disatteso o inconscio, ndr). Poi ciò che tutti abbiamo incontrato può essere ripensato come un'attività democratica, indipendente dalle abilità, spensierata, divertente ", scrive il professore associato Giriya Kaimal nella rivista Art in Psychotherapy.
Nel 2016, un certo numero di riviste scientifiche ha pubblicato articoli che confermano che l'arte terapia (e, in particolare, il disegno) è una "attività preziosa e gratificante", che può potenzialmente "migliorare la funzione cognitiva, la capacità della vita quotidiana, i sintomi comportamentali e psicologici degli anziani persone con demenza ".Arthiv: leggici su Telegraf e guarda su Instagram su materiali di The Guardian, siti FastCo. Design e Artsy. Illustrazione principale: Tatiana Yablonskaya, "Poplar Leaves" (2005)