Notizie

Trova al Louvre: Poussin non succede molto!

Il catalogo ufficiale delle opere del geniale fondatore del classicismo è stato arricchito con il dipinto "Marte e Venere": era situato nel Louvre sotto l'apparenza della creazione della "Scuola di Poussin". Ma i restauratori-ricercatori hanno scoperto una serie di dettagli, che hanno confermato la paternità dello stesso Nicolas Poussin. Ora al Louvre, 40 dipinti dell'artista: un tocco decente alla mostra nella primavera 2015 in onore del 350 ° anniversario della morte del maestro.Marte e VenereNicola PoussinSanta Cecilia Nicolas PoussinVenere porta le armi a Énéné Nicolas PoussinAutoritrattoNicola PoussinAssunzione della VergineNikola PussenKartin "Marte e Venere" (un'altra variazione della trama - "ufficialmente" lavoro conosciuto sopra) tenuta nei sotterranei del Louvre per più di 100 anni ed è stata elencata come "imitazione di Poussin". Tuttavia, i restauratori hanno condotto uno studio mirato: gli scienziati guidati dal direttore del Louvre nel 1994-2001, Pierre Rosenberg (Pierre Rosenberg) hanno suggerito una futura scoperta. E non è lento apparire sotto uno strato di vernice scurita! L'obiettivo principale è la forma. In precedenza, la tela era quadrata (più tipica di Poussin), ma la parte superiore era tagliata e, a sue spese, la lunghezza della tela veniva aumentata.
Questo è importante, perché nella forma "quadrata" l'intenzione della composizione è molto più "pussenovsky". E i dettagli sono abbastanza nello stile dei primi lavori del maestro: un po 'di erotismo, un po' di ironia, miti e abilità già evidenti. "Poussin ha toccato il tema del rischio", commenta Rosenberg, "e sappiamo che in gioventù non era così severo e moderato come un pittore, come è noto nelle opere degli anni 1640-1650".
La foto sarà inclusa nel nuovo catalogo ufficiale delle opere di Poussin, che sarà pubblicato nel 2016, e il pubblico presenterà la tela alla mostra nel 2015 - la spigolosa retrospettiva di Nicolas Poussin in onore del 350 ° anniversario della morte dell'artista.Adorazione del vitello d'oro Nicola PoussinAiuta Arthive
Nicolas Poussin (Nicolas Poussin, 1594 - 1665) - il famoso artista francese. Il "padre" dello stile classicista Il classicismo si affermò saldamente nell'arte europea del XVII secolo, avendo ceduto le sue posizioni solo nel primo terzo del prossimo secolo. I classicisti adoravano l'antichità, credevano pietosamente nell'idea dell'ordine e della logica dell'universo, così come nelle illimitate possibilità della mente umana. Leggi oltre e il primo pittore alla corte del re francese - memorabili momenti di gloria. All'inizio della carriera di Poussin, ha incontrato il custode delle collezioni d'arte reali e la biblioteca della regina vedova Maria de 'Medici, che significa accesso ai tesori del Louvre. Poussin copiò il lavoro degli italiani, e soprattutto ammirò le opere di Leonardo da Vinci e Raffaello, il cui successore fu il classicismo fondato da Poussin. Più avanti nella biografia - "La città eterna - Roma", invito di Poussin a Parigi dal cardinale Richelieu (per decorare la galleria del Louvre), e lavorare alla corte del re Luigi XIII. Ma la mancanza creativa di libertà (un ordine, un altro ordine, e per favore anche disegni decorazioni per il letto del re!) E gli intrighi degli artisti che hanno combattuto per un posto in tribunale non hanno accontentato Poussin. Riesce a tornare a Roma e rimanere lì, migliorando le sue capacità e presentando il suo lavoro al lavoro.

Guarda il video: #MetKidsWhats the Scoop on Performing Arts at The Met? (Ottobre 2019).

Загрузка...